×
Castelli Gabba R

Castelli Gabba R

05.04.24 11:51 158Text: NoPain (Tradotto dall'IA)Foto: Castelli, @woutbeel (Paris-Roubaix)La sesta generazione del Gabba porta la "Foul Weather Race Protection" degli italiani a un nuovo livello: impermeabile, estremamente traspirante e la giacca più aerodinamica che Castelli abbia mai testato in galleria del vento.05.04.24 11:51 182

Castelli Gabba R

05.04.24 11:51 182 NoPain (Tradotto dall'IA) Castelli, @woutbeel (Paris-Roubaix)
  • AI generated translation
  • AI-generated translation refers to the process of using artificial intelligence, particularly machine learning models, to automatically translate text or speech from one language to another. These systems, such as neural machine translation models, analyze large datasets of multilingual content to learn patterns and associations between languages. The generated translations are based on statistical probabilities and context learned during training.
La sesta generazione del Gabba porta la "Foul Weather Race Protection" degli italiani a un nuovo livello: impermeabile, estremamente traspirante e la giacca più aerodinamica che Castelli abbia mai testato in galleria del vento.05.04.24 11:51 182

Dopo anni di ricerca e sviluppo, si è scoperta una nuova e esclusiva tecnologia tessile che ha permesso agli italiani di creare una maglia da corsa altamente elastica, funzionalmente impermeabile e estremamente traspirante - con la vestibilità e l'aerodinamica di una tuta da velocità e la protezione dalla pioggia di una giacca. Signore e signori, Castelli presenta orgogliosamente la Gabba R e la Gabba R Jacket. La "R" sta per Racing.

La storia del Gabba

Gabba: Il nome è ormai parte del vocabolario del ciclismo e viene utilizzato come termine generico per una maglia a maniche corte ideata per affrontare condizioni fresche e spesso umide. Le maglie Gabba sono ampiamente diffuse nelle corse professionali, quando i corridori devono mantenere il calore e pedalare intensamente. Sebbene ogni squadra chiami la propria giacca antipioggia a maniche corte "Gabba", esiste solo una vera Gabba.

L'origine della maglia Gabba è strettamente legata ai ciclisti del precedente Cervélo TestTeam, in particolare Gabriel Rasch, Marcel Wyss, Serge Pauwels, Jeremy Hunt, Dan Lloyd, Roger Hammond e Philip Deignan, che nell'agosto del 2009 lavorarono insieme agli sviluppatori di Castelli in un gruppo di focus per migliorare il loro abbigliamento da pioggia. Fu il corridore norvegese Gabriel Rasch (soprannominato Gabba), a evidenziare la necessità di un capo di abbigliamento per le gare sotto la pioggia che non rallentasse la velocità a causa del tessuto svolazzante o causasse surriscaldamento.

  • Gabriel Rasch...Gabriel Rasch...Gabriel Rasch...
    Gabriel Rasch...
    Gabriel Rasch...
  • ... con "la sua" invenzione.... con "la sua" invenzione.... con "la sua" invenzione.
    ... con "la sua" invenzione.
    ... con "la sua" invenzione.

Durante un workshop, Rasch tirò fuori la sua giacca da pioggia Castelli Pocket Liner tagliuzzata, dalla quale aveva completamente staccato le maniche all'altezza delle spalle. "La giacca è completamente impermeabile, ma svolazza, è voluminosa e non traspirante", fece drizzare le orecchie alla squadra riunita. "Per non surriscaldarmi in gara, ho tagliato le maniche e la indosso solo quando piove e fa particolarmente freddo."

Rasch voleva essere principalmente aerodinamico e mantenere il suo tronco al caldo; sottolineò che la ricerca incessante di completa impermeabilità nelle corse con brutto tempo era inutile. Nei meeting successivi, si trovò un accordo su una giacca da pioggia aderente, particolarmente elastica e traspirante con protezione dal vento, pettorina, collo alto e maniche corte leggermente più lunghe come obiettivo di produzione - il via alla Gabba.

L'ora della nascita

Con questa idea iniziale, i designer di Castelli si misero al lavoro e presentarono già alcuni mesi dopo il primo prototipo di una maglia Aero Race aderente adatta al maltempo. Realizzata con un materiale Windstopper leggero, elastico, a prova di vento e impermeabile, sviluppato da Castelli e Gore, combinato con un inserto in tessuto Nano Flex morbido e idrorepellente sotto le braccia per la traspirabilità, nacque la futura maglia "Gabba".

Successivamente, si sperimentarono diverse cerniere e materiali, poiché le maglie completamente impermeabili non erano particolarmente comode e le cerniere assolutamente impermeabili non si aprivano bene durante la frenetica attività di gara. Inoltre, alcuni materiali si restringevano dopo il lavaggio e le cerniere si increspavano - insomma: non fu un processo di sviluppo semplice. I primi prototipi usati in gara erano internamente chiamati "Aero Rain Race Jersey", erano completamente neri e fin dall'inizio suscitarono grande curiosità nel peloton professionistico. Anche se non erano ancora completamente sviluppati, molti corridori godevano almeno di un vantaggio mentale a causa dello stile cool e dell'invidia degli altri membri della squadra.

Nel 2010, la maglia "Aero Rain Race Jersey" finita fu rinominata Gabba e utilizzata per la prima volta dalla Cervélo TestTeam durante il classico di primavera Omloop Het Nieuwsblad. I corridori ne furono entusiasti e da quel momento in poi si affidarono esclusivamente alle nuove maglie nelle giornate fredde e ventose di allenamento e nelle corse sotto la pioggia.

Detailansicht
Thor Hushovd con la prima generazione di Gabba alla Kuurne-Bruxelles-Kuurne 2010.

Quando il Gabba WS Rain Jersey arrivò nei negozi due anni dopo il debutto nel ProTour, nonostante la sua reputazione anticipata, era tutt'altro che un best-seller immediato. Tuttavia, il feedback positivo dei ciclisti sponsorizzati e il grande interesse di altre squadre professionistiche hanno rafforzato la convinzione degli italiani a mantenere il prodotto in catalogo.

  • Dopo lo scioglimento del Cervélo TestTeam nel 2011, Castelli è diventato fornitore del team Garmin-Cervélo.Dopo lo scioglimento del Cervélo TestTeam nel 2011, Castelli è diventato fornitore del team Garmin-Cervélo.
    Dopo lo scioglimento del Cervélo TestTeam nel 2011, Castelli è diventato fornitore del team Garmin-Cervélo.
    Dopo lo scioglimento del Cervélo TestTeam nel 2011, Castelli è diventato fornitore del team Garmin-Cervélo.
  • Inizialmente Castelli rifiutò le richieste di altre squadre riguardo al Gabba.Inizialmente Castelli rifiutò le richieste di altre squadre riguardo al Gabba.
    Inizialmente Castelli rifiutò le richieste di altre squadre riguardo al Gabba.
    Inizialmente Castelli rifiutò le richieste di altre squadre riguardo al Gabba.
  • Nonostante ciò, si notavano spesso corridori di squadre avversarie con Gabbas oscurati in gare importanti.Nonostante ciò, si notavano spesso corridori di squadre avversarie con Gabbas oscurati in gare importanti.
    Nonostante ciò, si notavano spesso corridori di squadre avversarie con Gabbas oscurati in gare importanti.
    Nonostante ciò, si notavano spesso corridori di squadre avversarie con Gabbas oscurati in gare importanti.

Il successo diede ragione a Castelli. Da classica di primavera a classica, sempre più corridori di altre squadre venivano avvistati con le Gabbas, fino a quando ben presto la maggior parte del peloton professionistico ne indossò una. Squadre come BMC, Omega Pharma, Sky, IAM, FDJ e AG2R inizialmente acquistarono le Gabbas di propria iniziativa al prezzo di vendita al dettaglio, fino a quando infine Castelli cedette e fornì le Gabbas a tutte le squadre che le richiedevano. "Il mondo del ciclismo è come una grande famiglia e avevamo amici nella maggior parte delle squadre, quindi era in qualche modo normale che aiutassimo tutti", affermava il direttore della comunicazione marketing Søren Jensen.

  • Castelli Gabba R

L'hype

Quando il 17 marzo 2013, durante la 104ª edizione della classica di primavera Milano-Sanremo, si verificarono condizioni gelide con nevicate, oltre ai ciclisti dei team sponsorizzati anche molti altri professionisti indossarono la loro maglia Gabba. Tuttavia, dovettero coprire i loghi rossi della Castelli con marcatori neri per evitare problemi con i loro sponsor di abbigliamento. Così racconta la storia, che può essere confermata da numerose foto.

Detailansicht
Tempo perfetto per Gabba: La leggendaria Milano-Sanremo 2013 in tutto il suo splendore.

Le immagini indimenticabili del gruppo, per lo più "vestito di giacche nere" - tra cui Thomas Voeckler, Fabian Cancellara e il vincitore finale Gerald Ciolek - che pedalava attraverso una tempesta di neve, prima che la gara fosse interrotta e i ciclisti trasferiti verso la più calda costa ligure, fecero molto scalpore nella stampa ciclistica e ottennero un'imponente portata virale.

Subito dopo, i numeri di vendita commerciale schizzarono alle stelle e il Gabba divenne il simbolo della maglia da ciclismo per tutte le condizioni atmosferiche, freddo e pioggia, continuando la sua marcia trionfale fino ad oggi (ormai nella sua sesta generazione).

Come geniale trovata di marketing, nel 2014 Castelli ha pubblicato la "Pro Edition", in cui la maglia veniva consegnata in una elegante scatola insieme a un pennarello nero.

 Più maltempo. Più impermeabile. Più aerodinamico. Più gara. 

Gabba R
  • Castelli Gabba R

Il materiale Gabba R

La leggendaria Gabba di Castelli è considerata un vero e proprio segreto ben custodito per il ciclismo sportivo sotto la pioggia e al freddo fin dalla sua introduzione, grazie al suo equilibrio tra traspirabilità, protezione dalle intemperie e aerodinamicità. Offre anche un comfort eccezionalmente alto in condizioni di tempo asciutto.

Grazie a una tecnologia innovativa dei tessuti, è stato possibile creare una giacca antipioggia con una vestibilità elastica che offre prestazioni senza precedenti in termini di aerodinamica e protezione dalla pioggia. Così, la membrana esterna elettrofilata respinge quasi ogni pioggia, mentre la sua struttura microporosa e permeabile all'aria consente di indossare la giacca anche dopo la pioggia o in condizioni asciutte. Un altro vantaggio del tessuto sottile e flessibile è la possibilità di indossare più strati sotto di esso per coprire un ampio intervallo di temperature.

La membrana in poliuretano di Castelli*
  • La membrana esterna in poliuretano idrofilo elettrofilato microporoso ha pori minuscoli, che permettono una maggiore traspirazione e non richiedono uno strato esterno di tessuto.
  • Il tessuto pesa solo 125 g per m2 e si estende almeno del doppio in ogni direzione.
  • La fodera interna del tessuto è composta dal 78% di poliestere e il 22% di elastan, per mantenere l'estrema elasticità e migliorare al contempo la traspirabilità.
  • La membrana e l'intero tessuto sono privi di PFAS.
* Per sviluppare questo tessuto esclusivo, Castelli ha lavorato a stretto contatto con la ITTTAI, leader innovatore nella tecnologia delle membrane e della laminazione.

 Leggero, traspirante e rispettoso dell'ambiente. 

Membrana in poliuretano di Castelli
  • Castelli Gabba R

Aerodinamica - Sensazione nella galleria del vento

Ovviamente, l'aerodinamica ha avuto un'importanza fondamentale nello sviluppo del Gabba, poiché in gara nessun atleta può permettersi di perdere vantaggi. Quindi, si è proceduto a più riprese in galleria del vento, per mettere alla prova il Gabba R contro i suoi predecessori.

Il risultato: In confronto al vecchio Gabba RoS 2, il Gabba R a maniche corte ha permesso di raggiungere una velocità superiore del 2,5%, il che significa che, in termini pratici, a 40 km/h si risparmiano circa 2 fino a 2,5 secondi per chilometro. Il Gabba R a maniche lunghe supera la giacca Perfetto RoS 2 del 3,5% e addirittura la giacca antipioggia Slicker Pro del 4,5%. I test sono stati effettuati a velocità di 40 km/h e 50 km/h, poiché queste giacche sono specificamente progettate per l'aerodinamica ad alte velocità nelle competizioni.

  • Castelli Gabba RCastelli Gabba R
  • Castelli Gabba RCastelli Gabba R
  • Castelli Gabba RCastelli Gabba R

L'incredibile: Per valutare le prestazioni eccellenti del Gabba R, Castelli ha condotto due test separati in galleria del vento con altri capi di abbigliamento e li ha completati con giri di controllo sulla strada. Si è ripetutamente riscontrato che il Gabba R in certe posizioni e a determinate velocità era effettivamente più veloce di una tuta Sanremo BTW Speed Suit, come quella utilizzata dalla squadra Soudal Quick-Step. In concreto, ciò significa che il Gabba R in una posizione "normale" su strada a velocità di 37 a 50 km/h era circa l'1% più veloce, mentre in posizioni di guida estremamente aggressive e basse era solo circa l'1% più lento.

Anche se Castelli non ha una spiegazione definitiva se ciò è dovuto alla superficie del materiale, al taglio o a una combinazione di entrambi, è possibile affermare: In condizioni di gara umide e fredde, gli atleti possono sicuramente correre per l'intera durata della gara con il Gabba R, senza perdere tempo a cambiarsi o per una peggiore aerodinamica. Nel migliore dei casi, potrebbero persino viaggiare più velocemente rispetto ai loro Speed Suits.

  • Castelli Gabba R
  • Castelli Gabba RCastelli Gabba R
  • Castelli Gabba RCastelli Gabba R
  • Castelli Gabba RCastelli Gabba R
Detailansicht

Gabba R Carta Bianca

I risultati aerodinamici del Gabba R erano così sorprendenti che Castelli ha pubblicato l'intero protocollo di test e i risultati nell'interesse della completa trasparenza.

Clicca qui per scaricare:

 Troppo bello per essere vero. 

Con Gabba R più veloce che senza?
  • Castelli Gabba R

Protezione dalla pioggia

Dall'introduzione del primo Gabba, l'obiettivo è stato quello di offrire comfort e calore ai ciclisti anche in condizioni meteorologiche avverse, promuovendo al contempo la loro velocità e prestazioni. Con il nuovo Gabba R, questo obiettivo è stato portato a un nuovo livello, abbandonando definitivamente la pretesa di impermeabilità al 100% e parlando di una "impermeabilità funzionale".

La membrana in poliuretano di Castelli ha una colonna d'acqua di oltre 5.000 mm. Sebbene questo possa sembrare relativamente basso in confronto ad alcune giacche da outdoor che vantano 10.000 mm, è più che sufficiente per respingere anche la pioggia forte. Da un lato, non si tratta di impedire l'ingresso dell'umidità sotto la pressione di uno zaino pesante o sedendosi su una superficie bagnata; dall'altro, un'aumentata impermeabilità spesso si traduce in una riduzione della traspirabilità.

Inoltre, il Gabba R non è stato completamente sigillato nelle cuciture perché ciò avrebbe compromesso l'elasticità della membrana. Invece, le cuciture sono state ridotte alle aree essenziali: la zona delle spalle, le aperture delle braccia, il retro delle maniche e la schiena. In condizioni di utilizzo normale, le proprietà idrofile del materiale dovrebbero impedire l'ingresso dell'acqua durante la pioggia battente. A parte questo, i vantaggi di una maggiore elasticità in termini di aerodinamica e comfort superano gli svantaggi di un lieve ingresso di acqua. Sono state sigillate solo le cuciture sulla parte superiore delle spalle, poiché queste sono le più esposte alla pioggia durante la guida veloce.

Il feedback dei tester è stato vario: alcuni non hanno avuto infiltrazioni d'acqua, mentre altri hanno riferito di quantità insignificanti.

  • Castelli Gabba R

Vestibilità - Mettersi, togliersi o meglio lasciare indosso?

Sviluppato per il ciclismo WorldTour, il Gabba R offre un'elasticità del 100% in tutte le direzioni. La vestibilità aderente ottimizza l'aerodinamica, mentre il comfort è garantito grazie all'elevata elasticità. Nei test, Castelli ha scoperto che l'umidità che si forma all'interno della giacca durante sforzi intensi tende a rimanere più calda a causa della vestibilità aderente, poiché viene mantenuta vicino al corpo e causa meno freddo per effetto del vento rispetto ad altre giacche.

Per una vestibilità più comoda, specialmente quando indossata sopra strati termici in condizioni di freddo estremo, gli italiani raccomandano di scegliere una taglia in più, come fa Kasper Asgreen per gli allenamenti invernali in Danimarca.

  • Castelli Gabba RCastelli Gabba R
  • Castelli Gabba RCastelli Gabba R
  • Castelli Gabba RCastelli Gabba R

Il mettersi e togliersi

L'Indossare la giacca, in particolare la versione a maniche lunghe, richiede uno sforzo a causa delle maniche elasticizzate e dell'avambraccio aderente, che impedisce lo svolazzare al vento. Castelli raccomanda espressamente di NON indossare la giacca Gabba R durante la guida, in particolare NON quando la pelle o i vestiti sono già umidi per il sudore o i primi minuti di un acquazzone. Durante una gara, è più consigliabile optare per il Gabba R a maniche corte o fare una breve sosta per indossare la giacca Gabba R. In alternativa, la giacca Gabba R può essere indossata prima della partenza in condizioni di freddo, grazie ai suoi vantaggi aerodinamici.

Il togliere entrambe le giacche, invece, non dovrebbe essere un problema. Mentre il Gabba R si può facilmente sfilare, la giacca Gabba R ha un dettaglio di design aggiuntivo: la parte inferiore della manica è coperta da uno strato aggiuntivo di tessuto che scivola più facilmente su una mano bagnata rispetto alla membrana esposta, che tende ad aderire. Semplicemente toglietevi i guanti e tirate le maniche dalla parte superiore verso il basso sulle mani.

  • Castelli Gabba R

Galleria fotografica: Allenamento Parigi - Roubaix 2024

  • Castelli Gabba R

Line-Up Gabba 2024/25

Finora, il Gabba era disponibile esclusivamente come giacca a maniche corte per il ciclismo sportivo o la corsa su strada sotto la pioggia e il freddo, mentre la giacca Perfetto simile era pensata come un tuttofare per il tempo fresco fino al freddo. Tuttavia, la Perfetto LS era abbastanza performante da essere la scelta di Egan Bernal quando vinse la piovosa 16ª tappa del Giro d'Italia 2021 sul Passo Giau.

Da ora in poi, il portfolio Gabba si arricchisce con la Gabba R Jacket, una giacca a maniche lunghe che può essere piegata in modo molto compatto per entrare nella tasca della maglia. Nonostante la sua denominazione di "giacca", oltre alle caratteristiche impermeabili e aerodinamiche, non offre un'isolamento significativo e, se necessario, dovrebbe essere combinata con strati riscaldanti secondo il principio a cipolla. I corridori della Castelli erano ben protetti anche con temperature di 5°C e pioggia persistente, indossando solo una maglia intima a maniche lunghe e un maglione di peso medio al di sotto.

Excursus: Perfetto vs. Gabba vs. RoS

Nel 2009 il focus era tutto su una maglia a maniche corte idrorepellente con maniche Nanoflex per pioggia e freddo, ma fino ad oggi si sono aggiunte molte altre varianti, altri capi di abbigliamento e numerosi termini di marketing. Per evitare possibili confusioni, vogliamo spiegare e distinguere brevemente i termini Perfetto, Gabba e RoS.

Con Perfetto, che in italiano significa "perfetto", Castelli intende la sua collezione completa per tutte le condizioni atmosferiche, che dovrebbe proteggere il ciclista non solo dalla pioggia e dal freddo, ma da tutte le condizioni meteorologiche. Il Gabba rappresenta esclusivamente il prodotto a maniche corte nella famiglia Perfetto.

I prodotti Perfetto RoS o Gabba RoS di Castelli, nella loro ultima generazione, sono più resistenti all'acqua, più traspiranti e più confortevoli che mai, cosicché i ciclisti che affrontano il maltempo possono sorridere compiaciuti. "RoS" sta per "Rain or Shine", ovvero "Pioggia o Sole". Il focus principale dei Perfetto RoS è soprattutto il comfort in condizioni di asciutto, anche se i Perfetto dovrebbero offrire anche una notevole protezione contro il maltempo.

Castelli raccomanda la maglia a maniche corte Gabba R come capo preferito per le gare sotto la pioggia a temperature fresche e in situazioni cruciali, così come la maglia a maniche lunghe Gabba R Jacket come sostituto completo dell'abbigliamento da pioggia e come prima scelta per allenamenti e gare in condizioni di freddo e umido.

  • Gabba R (Art. 4524505)
XS-3XL
10-18°C
145 g / RACE
€ 259,95Gabba R (Art. 4524505)
XS-3XL
10-18°C
145 g / RACE
€ 259,95
    Gabba R (Art. 4524505)
    XS-3XL
    10-18°C
    145 g / RACE
    € 259,95
    Gabba R (Art. 4524505)
    XS-3XL
    10-18°C
    145 g / RACE
    € 259,95
  • Gabba R Giacca (Art. 4524504)
XS-3XL
4-18°C
187 g / RACE
€ 299,95Gabba R Giacca (Art. 4524504)
XS-3XL
4-18°C
187 g / RACE
€ 299,95
    Gabba R Giacca (Art. 4524504)
    XS-3XL
    4-18°C
    187 g / RACE
    € 299,95
    Gabba R Giacca (Art. 4524504)
    XS-3XL
    4-18°C
    187 g / RACE
    € 299,95

I due modelli da uomo sono ordinabili da subito. Una Gabba R Jacket da donna seguirà in autunno.

Il colore del tessuto corrisponde al colore naturale della membrana - grigio. La produzione della Gabba R in altri colori richiederebbe che la membrana venga prodotta in precedenza in altri colori, mescolando i coloranti direttamente nel poliuretano durante il processo di Hydro-Spinning. Dato l'importante complessità chimica implicata nella produzione di una membrana idrofilata, traspirante, priva di PFAS e impermeabile, per ora si rimane sul grigio. Altri colori saranno disponibili nel prossimo futuro.

  • Castelli Gabba R

Ulteriori caratteristiche

Il Gabba R dispone di una cerniera YKK Vislon Aquaguard impermeabile, nota per la sua funzione scorrevole.

Sia il collo che la vita sono stati sigillati con tessuto elastico, in modo che i bordi aderiscano piatti e offrano un comfort migliore. Ma anche le estremità delle maniche sono tagliate "a vivo", per mantenerle sottili in modo che possano adattarsi sia dentro che sopra i guanti.

  • Castelli Gabba RCastelli Gabba R
  • Castelli Gabba RCastelli Gabba R
  • Castelli Gabba RCastelli Gabba R
  • Castelli Gabba RCastelli Gabba R
  • Castelli Gabba RCastelli Gabba R
  • Castelli Gabba RCastelli Gabba R

Le tasche posteriori sono state realizzate in un materiale altamente elastico e sono dotate di fori di drenaggio per evitare l'accumulo di acqua. La zona intorno alle tasche posteriori è fatta dello stesso materiale per permettere una più facile inserzione o estrazione di oggetti come il telefono o una barretta energetica. Questo è stato fatto perché la superficie ruvida della membrana esposta rendeva difficile l'uso delle tasche della maglia.

Per facilitare la rimozione della giacca Gabba R, Castelli ha aggiunto uno strato di tessuto aggiuntivo sui sotto-braccia così che le maniche possano scivolare più facilmente sopra le mani bagnate. Last but not least, per una migliore visibilità in condizioni di scarsa illuminazione, è presente una banda riflettente sul retro.

  • Castelli Gabba RCastelli Gabba R
  • Castelli Gabba RCastelli Gabba R
  • Castelli Gabba RCastelli Gabba R
  • Castelli Gabba R

Maneggiare con cura

Dove c'è molta luce, c'è anche ombra, poiché la membrana esposta sulla parte esterna dell'indumento può essere facilmente danneggiata, specialmente se viene eccessivamente stirata. Pertanto, i proprietari dovrebbero evitare oggetti appuntiti e astenersi dal mettere alla prova il tessuto con le dita o le unghie.

Nonostante tutto, la giacca può essere lavata in acqua fredda o calda (massimo 30°C a 40°C) in lavatrice con detersivi in polvere o liquidi disponibili in commercio. Dopo il lavaggio, dovrebbe essere appesa per asciugare; l'asciugatura nell'asciugatrice non è raccomandata.

  • Castelli Gabba RCastelli Gabba R
  • Castelli Gabba RCastelli Gabba R
  • Castelli Gabba RCastelli Gabba R

Gabba RoS 2 e Perfetto RoS 2 continuano nel programma

Tutti coloro che non vanno d'accordo con indumenti troppo aderenti, non hanno bisogno di una protezione completa dalla pioggia, preferiscono colori più vivaci o non vogliono indossare una giacca lucida e gommata durante la pausa caffè, continuano a scegliere la Gabba RoS 2 e la Perfetto RoS 2 Giacca.

Entrambi i capi realizzati con l'esclusivo tessuto Gore Infinium Windstopper di Castelli rimarranno disponibili in varie colorazioni fino all'inverno 2024/2025, hanno un prezzo decisamente più conveniente e non richiedono cure particolari.

  • Castelli Gabba R